CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

L’insostenibile consumo di suolo

E' stato presentato il 4 dicembre a Roma il libro "L'insostenibile consumo di suolo", di Ciro Gardi, Nicola Dall'Olio, Stefano Salata, presso la Sala Spazio Europa, Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Il volume affronta il tema del monitoraggio e della tutela dei suoli, componente fondamentale negli ecosistemi e nel contributo per la vita, la biodiversità e la salute, approfondendo la complessità tutta italiana inscritta nello scenario europeo. Il tema del consumo di suolo dovuto all'espansione urbana sta assumendo un'importanza crescente nel contesto della sostenibilità ambientale e della pianificazione territoriale. Per contrastare il fenomeno del consumo di suolo è necessario ricorrere, massimizzandone le sinergie, ad un insieme di strumenti di natura diversa e complementare: giuridica, economica, fiscale, oltre che di ricerca e di comunicazione, al fine di creare un modello di governo del territorio e dell'ambiente coerente con i caratteri di questa congiuntura storica e sociale. Un modello fondato su azioni e strumenti di gestione oggettivi e non condizionabili da interessi di parte. Nel nostro Paese, sottolineano gli autori, è forte l'inclinazione a cementificare il suolo libero, una tendenza che ci allontana dalle migliori esperienze europee, dove l'attività immobiliare si concentra spesso nella riqualificazione dei cosiddetti "brown fields", le ex aree industriali. Occorre che la preoccupazione per il consumo di suolo non sia soltanto legata al contenimento di episodi urbanistici localizzati, ma che inneschi una risposta adeguata nei confronti di quello che è divenuto un fattore critico che rischia di compromettere la disponibilità complessiva di risorse ambientali ed il benessere delle comunità. L'insostenibile consumo di suolo, Ciro Gardi, Nicola Dall'Olio, Stefano Salata, Edicom edizioni, 2013

Ultima modifica il Venerdì, 06 Dicembre 2013 09:13
Home Recensioni L’insostenibile consumo di suolo

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.