CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Incontro tra culture ieri a Palazzo Orsetti dove il Sindaco Alessandro Tambellini ha incontrato una delegazione di cittadini ungheresi facenti parte del festival "CSIPERO" e una rappresentanza di studenti della scuola media "Don Aldo Mei" che hanno partecipato alla manifestazione.

Il festival promuove l'incontro tra giovani provenienti da tutta Europa a Kecskemét, una città di 120 mila abitanti. Durante i giorni dell'evento, complessivamente 8, i giovani partecipanti di 18 nazione europee e numerose nazioni asiatiche si esibiscono in danze, cori e spettacoli folkloristici, nella piazza centrale di questa città.

Promuovere e valorizzare un lavoro di ricerca condotto
sulle testimonianze musicali riscoperte nel territorio di Anagni-Alatri, oltre la sua immagine e il patrimonio storico-artistico. Questi gli obiettivi che il Centro Studi LR Edizioni e la Fondazione Istituto Italiano per la Storia della Musica, in occasione delle prossime festività Pasquali, si sono fatti ideatori e promotori di una iniziativa ad ampio respiro culturale e di lungo periodo denominata "ARS SACRA AMOR POPULI 2013" (21 Marzo – 21 Aprile).
La manifestazione si aprirà con il Convegno di Studi "Ars Sacra 2013 - II Edizione" (21-24
Marzo) ospitato dal Palazzo di Bonifacio VIII e dedicato ad argomenti musicologici,
etnomusicologici e storici, con relazioni di studiosi di fama internazionale e prestigiosi ospiti.

Prende avvio il ciclo WEBINAR 2013 della Fondazione IFEL, il cui calendario definitivo verrà reso pubblico nei prossimi giorni.
Il primo webinar si svolgerà il 28 marzo 2013, dalle ore 11,00 alle ore 13,30 ed avrà ad oggetto l'inquadramento istituzionale del PPP e l'approfondimento dello strumento della concessione di costruzione e gestione. In allegato il programma dettagliato del webinar.
Iscrizione e partecipazione

Si svolgerà Lunedì 18 marzo, alle 17.00 presso la  Fandango Incontro, in Via dei Prefetti 22, a Roma, Il primo Rapporto sulla promozione della Lettura in Italia.

Il rapporto, curato dall'Associazione Forum del Libro su incarico della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria), offre un quadro delle problematiche e delle attività che caratterizzano un settore in cui il nostro Paese accusa un notevole ritardo. Emergono elementi di difficoltà ma anche la vivacità e le energie che tanti soggetti, pubblici e privati, investono nelle attività di promozione della lettura. Risulta evidente la necessità di varare un grande piano per la promozione della lettura e livello nazionale.

Andrea Ranieri a Genova e su Genova ha scritto molto. Riflettendo sulle sue esperienze di assessore, e provando sempre a mettere in relazione le vicende genovesi con quelli dell'Italia, dell'Europa, del mondo. Nella convinzione che oggi la città, una città come Genova, è un luogo privilegiato per capire i rischi e le opportunità che la crisi del modo che abbiamo conosciuto mette a disposizione del nostro pensare e del nostro agire.

Cercando nelle vicende del presente, nella concretezza dell'agire politico e amministrativo, i segni di un altro mondo possibile. È stato a lungo sindacalista della CGIL. Dal 1989 al 1996 Segretario Generale della CGIL Liguria, e fino al 2001 della Federazione Nazionale Formazione e Ricerca.

Mercoledì 20 marzo, alle ore 16, presso la Sala Biblioteca del Centro Documentazione e Studi Comuni Italiani, verrà presentato il volume, "Federalismo all'italiana", scritto dal prof. Luca Antonini per la collana tempi di Marsilio Editore.
Alla presentazione parteciperanno Pierciro Galeone, che curerà l'introduzione, e ne discuteranno Luciano Violante, Francesco Palermo, Giuseppe Pisauro e Giuseppe Franco Ferrari. Le conclusioni della presentazioni verranno curate da Graziano Delrio. L'impianto del "federalismo all'italiana" non è mai stato seriamente "radiografato". Pochi sanno, ad esempio, che su un semplice albero si intrecciano oggi almeno cinque diversi tipi di competenze: europea, statale, regionale, provinciale, comunale.

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.