CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

L'area B a Milano è in vigore: stop alle auto inquinanti

In News

A Milano è in vigore l'Area B, una zona a traffico limitato per i veicoli più inquinanti che corrisponde a quasi tutto il territorio cittadino (72%). L’accesso alla 'Low emission zone' (Lez), zona a bassa emissione, non è soggetto a pagamento, ma coloro che trasgrediranno entrando con automobili non autorizzate incorreranno in una sanzione di 80 euro, come previsto dal codice della strada. 
 
La zona è delimitata da 186 telecamere in corrispondenza di altrettanti punti di accesso, che sono entrati in funzione progressivamente a partire dal 25 gennaio. Il provvedimento,  secondo l'assessore alla Mobilità e all’Ambiente di Milano, Marco Granelli, "è equo e trasparente ", perché è regolato da un meccanismo studiato per comunicare all'automobilista che è entrato in una zona a traffico limitato, senza però sanzionarlo fino a quando non raggiunge un determinato numero di accessi.
 
 
Nell'Area B, si legge sul sito del comune di Milano, non possono più circolare, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, i veicoli ingombranti superiori a 12 metri di lunghezza, i veicoli diesel Euro 0, 1, 2 e 3, i veicoli alimentati a benzina Euro 0, e i veicoli a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2. Con il passare dei mesi il divieto verrà esteso anche ad altre categorie di vetture. Da ottobre 2019, ad esempio, nell’Area B non potranno entrare nemmeno i diesel Euro 4.

Home News L'area B a Milano è in vigore: stop alle auto inquinanti

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.