CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Il deposito delle scorie nucleari non sarà in Sardegna

In News

“Per il deposito nazionale delle scorie nucleari penso dobbiamo escludere zone come la Sardegna che comportino il passaggio del materiale attraverso il mare, con rischi ambientali inutilmente grandi”. Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa (M5S), a margine di un convegno stamani alla Scuola Ufficiali dei Carabinieri a Roma.
 
 
“Sul deposito ora c’e’ il tema di un aggiornamento della mappa sismica – ha spiegato Costa -. Gli studi ci hanno mostrato che e’ necessario rivedere i siti potenzialmente interessati. Se un aggiornamento mi dice che una zona ha una particolare sismicita’, dobbiamo escluderla”.
 
Il ministro ha detto di aver affidato “all’Isin (l’Ispettorato nazionale per la sicurezza nazionale e la radioprotezione, istituito nel 2014 su indicazione della Ue, n.d.r.) il compito di individuare questi luoghi insieme all’Ispra (il centro studi del Ministero dell’Ambiente, n.d.r.).
 
Aspettiamo che il lavoro venga fatto, e poi andrà sul tavolo della politica”.

Home News Il deposito delle scorie nucleari non sarà in Sardegna

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.