CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

La paga oraria in Europa

In News

23,1 euro è il compenso per ogni ora lavorata nella Ue e 26,9 euro nell'area euro.

Ecco, in estrema sintesi i dati che provengono da Eurostat e relativi ai compensi orari di un lavoratore europeo nell'annata 2017. Se il dato lo si compara con la retribuzione oraria del 2007 vi si nota un aumento di circa 4 euro in dieci anni. Rispetto al decennio passato la retribuzione oraria è aumentata in tutti gli stati ad eccezione della Grecia (passata da 12,1 a 11,2) e dal Regno Unito (da 27,3 a 25,5).
L'aumento più alto, in termini di percentuale, si è verificato in Bulgaria passando da 2,3 a 5,1 euro, quindi con una crescita del 122%.
Lussemburgo (43,8 euro), Danimarca (38,7) e Belgio (37,9) sono, invece, i paesi dove la retribuzione oraria è la più alta. Al contrario, in Romania (5,5 euro) e Bulgaria (5,1 euro) la retribuzione è la più bassa.
L'Italia è posizionata in mezzo alla media europea, attorno alle 23 euro per ogni ora lavorata.

Home News La paga oraria in Europa

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.