CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Palazzo Venezia apre al pubblico i suoi depositi

In News

Per tutto il mese di dicembre, la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma apre al pubblico i Depositi del Museo Nazionale di Palazzo Venezia e organizza visite guidate al Lapidarium e al Viridarium Barbo.

Si passa, dunque, dai capolavori di Giorgione, Pisanello, Maratti e Vasari, alle collezioni di porcellane con esemplari di manifatture orientali e occidentali e alle collezioni di maioliche di Castelli, di Montelupo, di Urbino con oggetti quali il Piatto istoriato con il mito di Esaco di Xanto Avelli. Si potranno ammirare anche gli argenti con manufatti tedeschi, russi, italiani datati tra il XVI e il XIX secolo e i bronzetti tra cui opere di Riccio, Giambologna e di Algardie; e ancora, modelli e bozzetti in terracotta comprendenti sculture come l'Angelo con il titolo di Gian Lorenzo Bernini e, infine, i centoventi marmi del Lapidarium.

Ultima modifica il Mercoledì, 03 Dicembre 2014 10:43
Home News Palazzo Venezia apre al pubblico i suoi depositi

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.