ULTIMI ARTICOLI. La storia di Oscar Bolin era stata abbastanza nota all’epoca dei fatti. Nel settembre 2018 si svolgevano le elezioni e il Partito Democratico del Kurdistan si aggiudicava nuovamente la maggioranza dei viti, mentre risultavano in calo i partiti di ispirazione islamista. Sollecitato dalla Corte europea dei diritti umani di Strasburgo, il governo turco, preoccupato per l'imminente ingresso del Paese nell'Unione Europea, decideva di sospendere l'esecuzione del leader curdo. Un milione e mezzo di Curdi è, invece, in diaspora tra Europa del nord e America. 37 persone furono uccise nelle proteste. Anche in questo caso, però, la reazione del regime iracheno era durissima. La tua iscrizione è andata a buon fine. Il Kurdistan non ha mai formato uno Stato indipendente e attualmente è diviso tra Turchia, Iran, Iraq, Siria, Armenia e Azerbaigian. Nel 1972 lo Scià si rivolse a Nixon con la richiesta di dare sostegno alla rivolta dei curdi in Iraq. Curdi, i 100 anni di lotta di un popolo senza Stato «Non abbiamo amici, se non le montagne». Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni. Jouvence, 2004 - 400 pagine. Nonostante la severa repressione, i nazionalisti non cedettero le armi e il “pericolo” separatista curdo ebbe un certo peso nel determinare, nel marzo 1971, l'intervento dei militari nella vita politica turca. Nel 1991, in seguito alla sconfitta irachena nella guerra del Golfo, la resistenza curda riprendeva l'iniziativa in concomitanza con l'insurrezione, nel Sud del Paese, delle popolazioni sciite. I curdi in Irak hanno una lunga storia di opposizione al governo di Saddam Hussein. Verso il Kurdistan libro Savona S. Dopo un periodo di stasi, la guerriglia curda riprese nel 1984, ed è proseguita da allora con una serie di sanguinosi scontri aggravatisi nel 1992, quando il Partito dei Lavoratori del Kurdistān (PKK) chiamò la popolazione alla rivolta generale. I Curdi sono genti di stirpe iranica il cui tipo fisico risente delle numerose fusioni con genti autoctone dopo la migrazione nelle attuali sedi in epoca remota; secondo alcuni studiosi, i Curdi discendono dai Karda-ka, citati negli antichi testi sumerici; da altri sono ritenuti affini ai Cartveli. Se guardiamo alla storia, del resto, l’impossibilità per i curdi di presentarsi al mondo con una voce unitaria, ma piuttosto come una comunità spaccata dalle faide interne, è stato uno dei più grandi punti di debolezza del progetto del Kurdistan. Questo sito contribuisce alla audience di. La “colpa” di tutti quanti ... lotta politica e militare dei curdi in Siria contro il cosiddetto Stato Islamico. Anche i rapporti tra i Curdi e il governo turco restano tesi: nel 2018 la Tuchia interveniva militarmente nel contesto della Guerra civile attaccando il cantone di Afrin, nel governatorato di Aleppo, zona controllata dalle forze curde siriane. D. Kinnane, The Kurdish Problem, Oxford, 1964; idem, The Kurds and Kurdistan, Oxford, 1965; H. Arfa, The Kurds. Ma la priorità è Ankara. Roma, © Studentville 2006-2020 | T-Mediahouse – P. IVA 06933670967. Kirkuk, città irachena contesa. La loro regione storica è il Kurdistan ("terra dei Curdi"). Nel 1988 i Curdi iracheni, colpevoli di sostenere l'Iran nella sanguinosa guerra che vedeva coinvolti i due Paesi, furono ferocemente repressi dal regime di Baghdad con l'uso di armi chimiche e subirono la morte di almeno 20.000 persone e la distruzione di migliaia di villaggi. I curdi occupano anche altre aree: Mar Caspio, il Mar Nero, il Mediterraneo e il Golfo Persico, e sono emigrati in diversi paesi, anche europei, come ad esempio la Germania. A dare speranza alle aspirazioni nazionaliste di questo popolo, sono state paradossalmente le stesse potenze alleate quando, nel 1920, hanno siglato i… Ma anche negli altri Paesi nei quali sono presenti, i Curdi hanno dovuto subire vessazioni e si sono vista negata la possibilità di sviluppare una propria autonomia. 25 milioni d'individui, la maggior parte in territorio turco, cifra cospicua se si tiene conto degli eccidi cui sono stati sottoposti dai Turchi, dagli Iraniani e soprattutto dagli Iracheni, nel tentativo di reprimere i moti nazionalisti di questo popolo. È una storia che in nessun modo deve essere tenuta in secondo piano, né finire in quegli angolini bui della memoria, come spesso accade con le tragedie. La storia dei Curdi spiegata ai bambini Il popolo curdo I Curdi sono un popolo senza Stato, perché il loro territorio è suddiviso tra diversi Paesi: in Turchia è la parte più grande, dove vivono 13 milioni di Curdi; poi Iran , Iraq e Siria , il Paese che in questi anni è vittima di una guerra terribile, da … Mirella Galletti. ... Siria, accordo Putin-Erdogan: parte la tregua per evacuare i curdi. L’altopiano del Kurdistanè una vasta zona (circa 550.000 chilometri quadrati) che si estende nel Medio Oriente incastonato tra il Nord della Siria e dell’Iraq, il confine occidentale dell’Iran, quello meridionale dell’Armenia e la parte orientale della Turchia. Il Kurdistan è rimasto sotto il dominio romano dal I secolo d.C. fino alla conquista dell’Islam nel 637 e poi sono stati invasi da altri popoli: i mongoli, i tartari, gli ottomani e altri. Da una parte, rappresentando il mito del passato, la storica casa comune da cui i curdi provengono; dall’altra, permettendo al movimento nazionale curdo di darsi un obiettivo comune, anche se in pratica difficilmente realizzabile, cioè quello di costruire un giorno un grande Stato indipendente. Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi Nel 1974 dopo anni di scontri sporadici, l'Iraq concedette ai … I curdi accusarono il governo turco di sostenere l'ISIS e di non consentire il passaggio attraverso la frontiera dei rifornimenti ai combattenti curdi assediati nella città di Kobanê. Fin dalla giovane età… Tale fenomeno durò fino al 1974, quando gli iracheni si riappacificarono (temporaneamente e apparentemente) con gli iraniani e ritirarono l'appoggio al leader della guerriglia. La successiva cattura di Oçalan in Kenya, dove nel frattempo si era rifugiato, da parte dei servizi speciali turchi e la sua condanna a morte emessa dalla Corte militare di Ankara (giugno 1999) determinavano una ripresa dell'attività terroristica del P.K.K. La parte più estesa del Kurdistan … Storia dei curdi libro Galletti Mirella edizioni Jouvence collana , 2004 . In Iran, la Repubblica curda di Mahābād, costituita nel 1946 con l'aiuto sovietico, venne cancellata, dopo il ritiro dell'Armata Rossa. Esiste una componente scita, fuori dall’Iran, che prende il nome di Alevi; ed esistono, infine, anche enclavi cristiane importanti  e resti di presenza ebraica. Le tribù curde manifestarono sempre un vivo spirito d'indipendenza e s'opposero, spesso vittoriosamente, ad Arabi, Persiani e Turchi; nel 1514 entrarono definitivamente nell'orbita ottomana: il sultano concesse autonomia ai capi tribù annettendoli al proprio sistema feudale. Nelle manifestazioni furono utilizzati anche gas lacrimogeni e cannoni ad acqua. Successivamente, siccome l’Armenia era parte dell’orbita sovietica, i curdi, come molti altri, vennero riconosciuti con lo status di minoranza protetta. Proprio in Italia, alla fine del 1998, veniva arrestato, su mandato di cattura tedesco, il leader del PKK Abdullah Oçalan. Leggi su Sky TG24 l'articolo Chi sono i curdi, storia di un popolo e di uno Stato mai nato Sono circa 35 milioni e vivono nel Kurdistan, a cavallo tra Turchia, Iraq, Siria, Iran e Armenia. Da allora, purtroppo, a causa di tradimenti, promesse non mantenute e calcoli politici il caso di questo popolo è quello di non avere uno stato e, dopo la prima guerra mondiale, si è delineata la questione curda moderna. Risolto il problema dei Curdi iracheni, si aggravava invece quello delle comunità curde stanziate in altri Paesi e, soprattutto, in Turchia, da cui, per sfuggire alla repressione, partivano flussi migratori sempre più consistenti verso l'Italia, ponendosi però come meta finale la Germania. Il trattato rimase però in realtà lettera morta: la Repubblica turca non riconobbe ai Curdi uno status particolare (Atatürk li considerava “turchi delle montagne”). Videolezione di storia per le classi quarte tenuta dal Prof. Lamberto Giannini. I Curdi sono una popolazione di origine iranica. Le origini del popolo curdo sono indoeuropee, la loro storia ha inizio nel 612 a.C. con la distruzione di Ninive a opera dei Medi. Pastori nomadi, sono suddivisi in tribù di grandi famiglie patriarcali, organizzate su base feudale e rette da un capo ereditario, spesso ostili fra loro; sono, in maggior parte, musulmani sunniti; ancora radicate la sacralità dell'ospitalità, la divisione in classi e, tra i benestanti, la poligamia. Oltre alle migliaia di morti dovuti alle conseguenze dirette della repressione, altre migliaia di Curdi perdevano la vita per gli stenti e le intemperie nel tentativo di fuggire verso la Turchia e l'Iran. Il "problema curdo" costituisce un dilemma cruciale per la stabilità del Vicino e Medio Oriente. La storia dei curdi è la storia di un popolo che combatte per ideali socialisti e libertari, per un modello di società unico nel mondo islamico. E’ importante conoscere le altre popolazioni per comprendere meglio le loro tradizioni, la loro cultura e la loro storia ed è preferibile farlo informandovi da voi, cercando materiale e informazioni on line o sui libri. Alla spartizione della Sublime Porta ad opera di Francia e Regno Unito (accordo di Sykes-Picot, 1916), è seguito lo smembramento dei curditra i territori delle attuali Turchia sudorientale, Siria nordorientale, Iraq settentrionale e Iran occidentale. Importante anche il ruolo nell operazione che avrebbe dovuto portare all’ eliminazione di Alì Hasan Al-Majid Al-Tikriti, detto “Alì il Chimico”, responsabile nel 1988 della morte di 100.000 civili curdi per mezzo di gas chimici (Alì, inizialmente creduto morto, sarà catturato mesi … Nel febbraio del 1963 dopo un colpo di stato in Iraq, il governo promise ai Curdi una maggiore autonomia, ma le promesse non vennero mantenute, queste tensioni sfociarono nella formazione del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK) ossia un sistema di reintegrazione di carattere politico-militare . Come figlio di Nicole Kidman e Tom Cruise la vita personale del ventiquattrenne è stata coperta da un velo di segretezza. curdi Popolazione iranica la cui regione storica (Kurdistan) è oggi suddivisa tra Turchia, Iran, Iraq, Siria e Armenia. Storia dei Curdi. La successiva cattura di Oçalan in Kenya, dove nel frattempo si era rifugiato, da parte dei servizi speciali turchi e la sua condanna a morte emessa dalla Corte militare di Ankara (giugno 1999) determinavano una ripresa dell'attività terroristica del P.K.K. Curdi: la loro storia. Proviamo a scoprire in profondità chi sono, qual è la loro storia e quale religione professano. La storia dei Curdi spiegata ai bambini Il popolo curdo I Curdi sono un popolo senza Stato, perché il loro territorio è suddiviso tra diversi Paesi: in Turchia è la parte più grande, dove vivono 13 milioni di Curdi; poi Iran , Iraq e Siria , il Paese che in questi anni è vittima di una guerra terribile, da … Storia dell’approccio russo verso i gruppi curdi nelle terre irachene, turche e siriane. In Iraq la resistenza contro il regime iniziò nel 1961, guidata da Muṣṭafā Barzānī; segnò una pausa nei primi anni Settanta, quando si profilò un'ipotesi di autonomia culturale e amministrativa, per riprendere nel 1974-75 con l'appoggio dello scià di Persia. Il 5% professa la religione cristiana caldea, e vi sono anche curdi che professano la religione Yezida (circa 500.000 fedeli). Nel dicembre del 1945 in Iran venne creato uno stato curdo indipendente, che crollò quando gli Iraniani ripresero possesso del territorio sei mesi dopo. Nel settembre 2017 le difficoltà incontrate nella pratica di governo portavano  Bārzānī alle dimissioni. Oggi vogliamo conoscere più da vicino una popolazione, i curdi, di cui sentiamo molto spesso parlare, ma di cui, probabilmente, conosciamo ben poco. MEGA TheMegaAgency.com Connor Cruise è cresciuto! Nel tentativo di rafforzare la posizione del Partito Democratico del Kurdistan, di cui era esponente, Bārzānī ha annunciato un referendum per l’indipendenza. In base alle ricostruzioni storiche, pare che al comando dei turchi, i curdi parteciparono attivamente al massacro di migliaia di giovani armeni durante il genocidio, considerato il primo del Novecento. Kirkuk è una città strategica dell'Iraq e uno dei pomi della discordia nel processo di indipendenza perseguito dai curdi iracheni. Nel corso dell'Ottocento, soprattutto tra il 1832 e il 1847, la spinta centralizzatrice del governo ottomano suscitò tra i Curdi numerose insurrezioni. Dopo numerosi rimandi, il referendum per l’indipendenza del Kurdistan aveva luogo nel 2017 e registrava il 92% dei voti favorevoli alla secessione. Nixon accettò e fornì armi ai ribelli, con lo scopo di minare la stabilità del Paese, a quel tempo filo-sovietico. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia). In Iran i curdi sono il 10% e vi sono stati accolti durante la guerra con l’Iraq; in Iraq la popolazione curda rappresenta il 15/20% , il kurdistan è una provincia autonoma e il curdo riconosciuto come lingua ufficiale. Nel 2005 il governo regionale curdo guidato da M. Bārzānī incontrava molte difficoltà nel risollevare la situazione economica della regione e nell’instaurare un sistema democratico stabile. seguenti campi opzionali: Daysweek, months and seasons - giorni della settimana, mesi e stagioni, Test Psicologia: cosa studiare per il Test di ammissione, Come risolvere i quesiti di ragionamento logico-verbale ai test d'ammissione, Viaggi virtuali 3d: come visitare Babbo Natale a Rovaniemi, Budapest a Natale, le regole anti-covid in Ungheria, Dublino a Natale, le regole anti-covid in Irlanda, Dpcm Natale: spostamenti tra comuni e nello stesso comune, dove si può andare, Studentville è un allegato di Blogo, periodico telematico reg. Attualmente ci sono ancora adepti allo Zoroastrismo, ma la maggioranza della popolazione è musulmana sannita. Noi, nel nostro piccolo, iniziamo a dirvi qualcosa. e un inasprimento della repressione militare nei confronti dei Curdi. La popolazione dei curdi vive tra cinque Stati diversi: la Turchia, l’Iraq, l’Iran, la Siria e l’Armenia. Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i Attualmente non esiste un vero e proprio Stato curdo, anche se le zone controllate in Iraq e in Siria godono di una certa autonomiaspecie dopo la caduta del sedicente Stato Islamico dell’Isis. L'economia tradizionale è basata sulla pastorizia, sebbene oggi non poche tribù abbiano tentato di diventare agricoltori sedentari; notevole l'artigianato, soprattutto delle pelli lavorate e dei tappeti. An Historical and Political Study, Oxford, 1966; M. Galletti, I Curdi nella storia, Chieti, 1990; M. Galletti, Storia dei Curdi, Milano, 2004; S.Surme-L. Guella, Essere Curdo: il più grande popolo senza Stato, tradito dalla storia, Book Sprint edizioni, 2020. La loro storia antica e moderna è costellata di guerre e conquiste: hanno combattuto con gli assiri, sono stati dominati per due secoli dai persiani, hanno lottato contro i Greci. Dal 1961 al 1975 la scena è dominata dal Partito Democratico del Kurdistan (PDK) guidato da Mustafa Barzani, un capo tribale morto nel 1979 ed a cui è succeduto il figlio Massoud. Il ritorno in Medio Oriente spinge Mosca a un rapporto flessibile e pragmatico verso le varie fazioni curde. popolazione dell'antica America Meridionale, localizzata nel... Denominazione storica di una popolazione dell'antico Messico... (ebraico ʽIbrîm), nome gentilizio del popolo discendente da ... De Agostini Editore S.p.A. sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara. dell'informativa sulla privacy. Nel 1975 però, il sovrano persiano si accordò con l’Iraq e gli Stati Uniti si ritirano. La nascita della “questione curda” coincide con il tramonto dell’Impero Ottomano e la fine della Prima guerra mondiale. Villaggi distrutti, prigionieri torturati, donne e bambini fatti sparire senza lasciare traccia. Chi sono i curdi? La storia del più grande popolo senza stato Il popolo curdo conta circa 50 milioni di unità sparsi all’interno della regione del Kurdistan. Storia dei curdi (Italiano) Copertina flessibile – 23 dicembre 2004 di Mirella Galletti (Autore) 4,7 su 5 stelle 4 voti. In Siria i curdi sono meno del 10% della popolazione e, per finire, in Turchia sono tra il 15/20%; qui il termine kurdistan è proibito e i curdi vengono definiti turchi di montagna o turchi dell’est. La storia antica e moderna dei curdi è un susseguirsi di guerre e di conquiste: hanno combattuto contro gli eserciti assiri, sono stati dominati dai persiani per due secoli, sono stati in guerra con i greci, arrivati nella regione con Alessandro il macedone. Era il 1988 quando in un’operazione conosciuta sotto il nome al-Anfal migliaia e migliaia di curdi (un numero ancora oggi imprecisato) persero la vita sotto gli attacchi chimici perpetrati dall’Iraq nel suo territorio. E pensare che quest’ostilità viene proprio da uno degli stati a cui il popolo appartiene. Nel 1920 il Trattato di Sèvres, assicurando ai Curdi della Turchia una lata autonomia, parve dare soddisfazione ai sentimenti nazionali sorti tra la popolazione nei primi anni del 1900. Considerati i libri in lingua italiana sull'argomento, questo volume è una tappa obbligata per apprezzare i problemi del popolo curdo nel XXI secolo. Le ricerche della Galletti sono preziose. [179] Complessivamente i Curdi si valutano a ca. A partire dal secondo dopoguerra e dalla proclamazione dell'effimera Repubblica di Mahabad, lo scià Reza Pahlavi dovette a lungo confrontarsi con la guerriglia dei curdi, guidati dalla famiglia Barzani, in particolare dallo sceicco Mustafa Barzani. (cur.) Nel febbraio 2004 il Consiglio d’Europa presentò ad Ankara un progetto per l’effettiva applicazione dei diritti dei Curdi, basato su un rapporto di Amnesty International che accusava le autorità turche di più di 30.000 omicidi, migliaia di «sparizioni», torture, violenze sessuali contro le donne eccetera. Breve storia dei curdi, da mera espressione geografica a Stato (futuro) [carta di Francesca La Barbera] 14/09/2016 Tanto valorosi in combattimento quanto sfortunati in politica, gli eredi dei Medi sono la più grande etnia priva di un focolare nazionale. Trib. € 28,00. Oggi la maggioranza dei curdi è di religione musulmana sunnita e nel sud est del Kurdistan si pratica la religione musulmana sciita. La religione professata dal popolo curdo era il mazdeismo, una religione abbastanza tollerante con fedi diverse e modi di pensare differenti. I Curdi e l’operazione al-Anfal Il genocidio dei curdi iracheni […] Il profilarsi di un vero e proprio genocidio sollecitava l'opinione pubblica mondiale a intervenire e costringere il regime iracheno ad avviare una trattativa con i capi della resistenza curda per la definizione di un'ampia autonomia e la garanzia per il ritorno dei profughi. Conosciamo qualcosa in più sulla loro storia. la storia. Le velleità secessioniste curde non riuscivano però a trovare un vasto sostegno internazionale e Bārzānī proponeva al governo di Baghdad la rinuncia all’indipendenza del Kurdistan in cambio di una distensione lungo il confine tra i territori iracheni e quelli curdi. Popolazione dell'Asia Minore un tempo stanziata su una vasta regione dalla Persia all'Anatolia, poi divisa in più gruppi costituenti cospicue minoranze in Turchia, Iraq e Iran; altri gruppi si trovano in Armenia e soprattutto in Siria; a İstanbul è presente una notevole comunità curda. Per i curdi, il ritiro degli Stati Uniti dal nord-est della Siria potrebbe segnare l’ennesimo abbandono. 0 Recensioni. La loro storia antica e moderna è costellata di guerre e conquiste: hanno combattuto con gli assiri, sono stati dominati … Le origini del popolo curdo sono indoeuropee, la loro storia ha inizio nel 612 a.C. con la distruzione di Ninive a opera dei Medi. Ottimo libro: racconta la storia dei curdi in modo quasi-obiettivo. Se vuoi aggiornamenti su Curdi: chi sono, storia e religione inserisci la tua email nel box qui sotto: Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni ANCHE LA RUSSIA SI SERVE DEI CURDI. Sparpagliata in tutto il mondo, la popolazione totale curda viene stima… L'obiettivo primario di Ankara non è, come alcuni commentatori hanno scritto, quello di condurre una pulizia etnica dei curdi. e un inasprimento della repressione militare nei confronti dei Curdi. L’esercito turco ha da poco lanciato la campagna del “Ramoscello d’olivo”, una campagna con un unico obiettivo: ostilità verso il popolo curdo. Nell’ottobre 2019 la Turchia iniziava una nuova offensiva in territorio siriano, che aveva come obiettivo la regione del Rojava, vicino al confine fra Siria e Turchia, rivendicata dai nazionalisti curdi come parte del Kurdistan. Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici. La storia ha invece ignorato il genocidio degli assiro-caldei (300 mila esseri umani) e quello curdo (1.500 mila esseri umani). Dopo l'abbattimento del regime di Saddam Ḥusayn i Curdi iracheni del hanno maggiormente beneficiato della nuova situazione politica, godendo di uno status molto vicino all'autonomia, anche se nel 2007 la Turchia intensificava le incursioni militari vicino al confine iracheno.