CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Comuni analytics

Comuni analytics

La sezione Comuni Analytics è caratterizzata dalla presenza di due sotto-sezioni denominate "140 battute” e “numeri e territori". “140 battute” sono delle pillole informative della lunghezza di un “tweet” con cui dare una sintetica rappresentazione delle principali variabili territoriali, socio-demografiche, economico-produttive ed istituzionali, che interessano i comuni italiani. Questi stessi fenomeni sono poi approfonditi e arricchiti con ulteriori dati e mappe, nella rubrica “numeri e territori”. Un modo per raccontare a noi tutti, cittadini ed amministratori, il mutamento continuo cui sono soggetti gli enti locali.

Al 1° gennaio 2013 la densità più elevata di sportelli bancari si rileva in 3 comuni italiani dove in media ciascuno sportello serve meno di 200 abitanti: è il caso di Grauno (TN), Valleve (BG) e Campiglia Cervo (BI). Al contrario i 3 comuni che contano più di 20.000 residenti per sportello si trovano tutti in provincia di Caserta: Orta di Atella, Castel Volturno e Casal di Principe. Fonte: Banca d'Italia, 2013

Nel 2012 tra i musei e le aree archeologiche statali aperte al pubblico il numero maggiore di visitatori si è registrato al Pantheon, a Roma, con 6.438.400 ingressi. Gli introiti maggiori, invece, sono stati rilevati nel Circuito archeologico "Colosseo, Foro Romano e Palatino", sempre a Roma, con un incasso di 37.420.445,25 euro. Fonte: MIBAC, giugno 2013

L'analisi dei dati relativi allo stato di attuazione dei progetti dei Programmi Operativi Regionali (POR) del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per il ciclo di programmazione 2007-2013, consente di comprendere il ruolo giocato dai comuni nell'attuazione degli interventi finanziati dal suddetto fondo comunitario nell'ambito dell'Obiettivo Convergenza e Competitività.
Il primo Obiettivo è volto ad accelerare la convergenza delle regioni in ritardo di sviluppo migliorando le condizioni per la crescita e l'occupazione, mentre l'Obiettivo Competitività regionale e occupazione, mira a rafforzare non solo l'occupazione, ma anche la competitività e le attrattive delle regioni non in ritardo di sviluppo.

A Luglio 2013, l'11,7% dei comuni italiani è amministrato da una donna.
Fonte: elaborazione Centro Documentazione e Studi Comuni Italiani su dati Ancitel, 2013

Sono 2.264 le stazioni ferroviarie distribuite su tutto il territorio nazionale, coinvolgendo circa il 21,1% dei comuni italiani. Per avere un quadro più chiaro della distribuzione e delle caratteristiche degli impianti ferroviari, sono stati adottati quattro parametri quantitativi e qualitativi che hanno permesso l'individuazione di quattro tipologie di stazioni ferroviarie: bronze, silver, gold e platinum.
Il maggior numero delle stazioni ferroviarie italiane (1.286) sono di tipo bronze, caratterizzate da impianti piccoli con una bassa frequentazione che svolgono servizi regionali. Il numero di stazioni decresce all'aumentare della tipologia e, in tutto il territorio italiano, si contano 15 stazioni platinum, dotate di grandi impianti con un'elevata frequentazione di viaggiatori e un alto numero di treni in transito.

In Italia, al 31 dicembre 2012, la percentuale di raccolta differenziata è pari al 37,2% dei rifiuti prodotti. Fonte: elaborazione Ancitel – Energia e Ambiente, 2013.

Home Comuni analytics

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.