CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Sono 7.211 i comuni che ospitano strutture scolastiche nel proprio territorio, una cifra pari all'89,5% del totale delle amministrazioni comunali italiane. I comuni lombardi sono i più numerosi (1.373), seguiti dalle amministrazioni piemontesi (875) e venete (569). Osservando i valori in termini percentuali sul totale delle realtà comunali regionali, valori superiori al dato medio si osservano tra i comuni situati al centro-sud con le eccezioni rappresentate da quelli abruzzesi (83,9%) e molisani (85,3%). Tra le amministrazioni del nord si osservano valori inferiori all'89,5% in quelli del Piemonte (con il numero più basso di comuni della regione ospitanti strutture scolastiche, il 72,6%) della Liguria (81,7%) e del Trentino-Alto Adige (83,5%).

Pubblicato in Numeri e territori

La legge n.56, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 7 aprile 2014, prevede l'istituzione entro il 1° gennaio 2015 delle città metropolitane di Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Roma Capitale, Napoli, Bari e Reggio Calabria, che subentrano alle province omonime. Le nuove istituzioni metropolitane sono definite dall'art.1 comma 2 della legge come "enti territoriali di area vasta (...) con le seguenti finalità istituzionali generali: cura dello sviluppo strategico del territorio metropolitano; promozione e gestione integrata dei servizi, delle infrastrutture e delle reti di comunicazione di interesse della città metropolitana; cura delle relazioni istituzionali afferenti al proprio livello, ivi comprese quelle con le città e le aree metropolitane europee".

Pubblicato in Numeri e territori

Il prossimo 11 settembre, a Padova, si aprirà ufficialmente la XXXV Conferenza Scientifica dell'Associazione Italiana di Scienze Regionali (AISRe) che vedrà una partecipazione attiva da parte di IFEL.

Come ogni anno, l'evento si propone di condividere e discutere i numerosi contributi scientifici che verranno presentati nel corso del congresso e che saranno rivolti agli ambiti tipici delle scienze regionali.
Come si evince dal titolo della conferenza, Uscire dalla crisi. Città, Comunità e Specializzazione Intelligenti, sarà dedicato ampio spazio alla discussione di politiche territoriali in grado di orientare lo sforzo di ricerca scientifica nelle scienze regionali verso temi di particolare rilevanza per lo sviluppo economico del Paese e la sua fuoriuscita dalla crisi attraverso l'innovazione, la SMART specialisation e la Green economy.

Pubblicato in News

 

Il prossimo 11 settembre, a Padova, si aprirà ufficialmente la XXXV Conferenza Scientifica dell'Associazione Italiana di Scienze Regionali (AISRe) che vedrà una partecipazione attiva da parte di IFEL.

Come ogni anno, l'evento si propone di condividere e discutere i numerosi contributi scientifici che verranno presentati nel corso del congresso e che saranno rivolti agli ambiti tipici delle scienze regionali.
Come si evince dal titolo della conferenza, Uscire dalla crisi. Città, Comunità e Specializzazione Intelligenti, sarà dedicato ampio spazio alla discussione di politiche territoriali in grado di orientare lo sforzo di ricerca scientifica nelle scienze regionali verso temi di particolare rilevanza per lo sviluppo economico del Paese e la sua fuoriuscita dalla crisi attraverso l'innovazione, la SMART specialisation e la Green economy.

Pubblicato in News

L'analisi dei dati relativi agli impieghi bancari nel periodo 2001-2013, evidenzia come, complessivamente, nei comuni italiani aumenti progressivamente la propensione all'indebitamento da parte dei cittadini che fanno un ricorso sempre maggiore a misure creditizie. Nel periodo di riferimento, infatti, si assiste ad una progressiva crescita degli impieghi bancari pro capite: si passa da un importo medio nazionale di 20.784 euro del 2001 a 36.514 euro nel 2013. Si tratta di un trend che riguarda i comuni di tutte le regioni italiane, ad eccezione delle realtà laziali che nel periodo 2007-2013 registrano una riduzione degli impieghi pro capite pari a -1.797 euro, passando da 38.241 euro a 36.444 euro.

Pubblicato in Numeri e territori

L'analisi dei dati relativi allo stato di attuazione dei progetti dei Programmi Operativi Regionali (POR) del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per il ciclo di programmazione 2007-2013, consente di comprendere il ruolo giocato dai comuni nell'attuazione degli interventi finanziati dal suddetto fondo comunitario nell'ambito dell'Obiettivo Convergenza e Competitività.
Il primo Obiettivo è volto ad accelerare la convergenza delle regioni in ritardo di sviluppo migliorando le condizioni per la crescita e l'occupazione, mentre l'Obiettivo Competitività regionale e occupazione, mira a rafforzare non solo l'occupazione, ma anche la competitività e le attrattive delle regioni non in ritardo di sviluppo.

Pubblicato in Numeri e territori
Pagina 1 di 2
Home Comuni analytics Visualizza articoli per tag: Regioni

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.