CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Nel 2016, secondi i rilevamenti di Eurostat, il 41,2% delle persone vive nelle città, il 30.6% nei piccoli centri, e il restante 28,2% nelle aree rurali.

Pubblicato in News

Meglio restare liquidi, non si sa mai". Sembra essere questo il motto degli italiani nell'attuale congiuntura dove i soldi servono a fronteggiare le difficoltà inattese e a sentirsi un poco più sicuri. Secondo il Censis www.censis.it , il 33% degli italiani teme di diventare povero e solo il 30% sente di avere le spalle coperte dal sistema di welfare, mentre la percentuale sale al 58% in Spagna, 61% nel Regno Unito, 73% in Germania e 74% in Francia.

Pubblicato in News

"Io sono cultura – l'Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi", è il titolo del Rapporto 2014 elaborato da Fondazione Symbola e Unioncamere  con la collaborazione e il sostegno dell'Assessorato alla Cultura della Regione Marche, presentato la scorsa settimana a Roma alla presenza del ministro Dario Franceschini, che mette in evidenza come nel nostro Paese l'ambito culturale muova il 15,3% del valore aggiunto nazionale, equivalente a 214 miliardi di euro.

Pubblicato in News

Giunge alla sua XXII edizione il report dell'Istituto nazionale di statistica, che apre un'articolata riflessione sulle trasformazioni relative alla società italiana in diversi ambiti: economia; imprese; mercato del lavoro nel quinquennio della crisi; tendenze demografiche e trasformazioni sociali; politiche fiscali e redistribuzione.

Pubblicato in News

dI Salvatore Settis.

Tratto dalla Repubblica di martedì 28 maggio 2014

Ultimi della classe in Europa. Questa l'impietosa conclusione di un'accurata analisi delle spese in cultura nel periodo 2000-2011 condotta dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica della Presidenza del Consiglio, che sarà presentata a Roma domani. La cruda eloquenza dei numeri ci dice che l'Italia, che fino al 2009 spendeva in cultura lo 0,9 % del Pil, è calata allo 0,6% nel 2011, finendo così all'ultimo posto fra i 27 Paesi dell'Unione. Il 2012 conferma questo dato terrificante.

Pubblicato in News

Il Parco nazionale della Sila si estende su 7.369,5 chilometri quadrati, sull'omonimo massiccio e ha un perimetro che comprende territorialmente tre delle cinque province calabresi: la provincia di Catanzaro, di Cosenza e di Crotone. Da tempo il Parco ha avviato il lungo e complesso percorso rivolto alla candidatura come sito naturale iscritto nella "World Heritage List – Unesco" per comprovare l'eccezionale valore universale, in particolare riguardo all'aspetto naturale rappresentato dal Pinus nigra laricio.

Pubblicato in News
Pagina 1 di 2
Home Visualizza articoli per tag: Italia

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.