CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Fotostorie

Fotostorie

Un’istantanea indelebile  che evidenza  un frammento di vita degli Enti Locali.

Nel 1960 si tenne il 15° Congresso mondiale dell'Unione Internazionale dei Poteri Locali (conosciuto con l'acronimo inglese IULA e con quello francese di UIV) in Israele, nelle città di Tel-Aviv, Haifa e Gerusalemme dal 16 al 23 novembre, sul tema specifico dei compiti delle autorità locali nello sviluppo regionale (Les taches des autorites locales dans les regions en developpement).

A cura del Comitato organizzatore, nel quartiere della fiera di Padova, venne tenuta la prima mostra convegno dei servizi pubblici, dal 14 al 20 ottobre 1963, avente per titolo "la città moderna". La mostra, consistente in una rassegna di mezzi, impianti e attrezzature, accompagnò per la prima volta il Congresso dei servizi pubblici urbani, giunto in quell'anno all'ottava edizione, che la Fiera di Padova aveva iniziato ad organizzare annualmente dal 1955 in avanti.

 

Similmente alle altre edizioni anche nella XXXII Conferenza del traffico e della circolazione che si tenne a Stresa dal 25 al 28 settembre del 1975, furono pubblicate le relazioni e le comunicazioni presentate nel corso delle sue giornate. L'Anci vi figura come uno degli enti patrocinatori.
L'introduzione ai lavori fu redatta ad opera di Camillo Ripamonti, allora presidente dell'Automobil Club di Milano, in qualità di presidente del Comitato generale della Conferenza, il quale l'anno seguente diverrà il dodicesimo presidente dell'Anci.

I Giochi della Gioventù, la manifestazione sportiva nazionale per ragazzi e ragazze dagli 11 ai 15 anni, furono istituiti nel 1968 e furono disputati per la prima volta nel maggio del 1969, proseguendo ininterrottamente con cadenza annuale fino al 1996, quando la manifestazione fu interrotta, per riprendere poi nel 2007 con uno spirito più partecipativo che competitivo, che ha eliminato le fasi nazionali.

 

Nel 1974 l'Anci incontra una delegazione della Conferenza permanente delle città jugoslave, con la quale istituisce una conferenza italo-jugoslava, con un totale di nove incontri che arriveranno fino allo scoppio della crisi jugoslava nel 1991.

La Prima conferenza (Spalato 27-28 marzo 1975), che vede la partecipazione di circa 350 rappresentanti di città e comuni delle due sponde adriatiche, si sofferma sulla protezione del Mare Adriatico dall'inquinamento e sui problemi dello sviluppo turistico.

Il Consiglio d'Europa dichiarò il 1975 "Anno europeo del patrimonio architettonico", mettendo in atto una serie di iniziative che culminarono nella Dichiarazione di Amsterdam. Essa conteneva la "Carta europea del patrimonio architettonico", ratificata al termine del congresso tenuto appunto ad Amsterdam (21-24 ottobre), dai delegati di tutti gli stati europei membri comunitari. La gestazione di tale documento era stata laboriosa: i principi ivi contenuti, approvati dal Consiglio dei ministri europeo nel mese di Settembre, si erano venuti articolando in una serie di lavori e confronti che si erano succeduti dall'anno precedente.

Home L'archivio storico Separatore sezioni archivio Fotostorie

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.