CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

#ArchivioStoricoAnci - 1975 – Pubblicazione delle relazioni e comunicazioni alla 32° conferenza

 

Similmente alle altre edizioni anche nella XXXII Conferenza del traffico e della circolazione che si tenne a Stresa dal 25 al 28 settembre del 1975, furono pubblicate le relazioni e le comunicazioni presentate nel corso delle sue giornate. L'Anci vi figura come uno degli enti patrocinatori.
L'introduzione ai lavori fu redatta ad opera di Camillo Ripamonti, allora presidente dell'Automobil Club di Milano, in qualità di presidente del Comitato generale della Conferenza, il quale l'anno seguente diverrà il dodicesimo presidente dell'Anci.


La pubblicazione delle relazioni e delle comunicazioni presentate alla conferenza è caratterizzata da due grandi temi: il primo, elaborato a cura di Italo Insolera (Università di Ginevra) con una relazione avente per titolo "L'automobile e la città: l'organizzazione del traffico nelle zone urbane"; il secondo, svolto da Gianguido Scalfi dell'Università "L. Bocconi" di Milano, intitolato "Tendenze nell'uso degli autoveicoli: problemi giuridici e sociali.". Questi due temi sono seguiti da una serie di n. 11 comunicazioni su invito ed altre n. 64 comunicazioni presentate nelle varie tornate della conferenza.
Un esemplare della pubblicazione, la copertina del quale è qui riprodotta, è stato rinvenuto nel corso dei lavori di risistemazione dell'Archivio storico dell'Anci ed è stato inventariato (n. 4455) e collocato nella Biblioteca dei Comuni italiani Anci-Ifel, dove attualmente si trova a disposizione del pubblico.

Già Archivio Storico dell'Anci, Archivio Speciale, busta 201, fascicolo 1s, ud. 1, ora nella Biblioteca dei comuni italiani, coll. Serv. Pubb., traffico, Stresa 039.

 

Home L'archivio storico Separatore sezioni archivio Fotostorie #ArchivioStoricoAnci - 1975 – Pubblicazione delle relazioni e comunicazioni alla 32° conferenza

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.