CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

27 giugno 1958, comitato esecutivo Anci - In ricordo di Vicard

In ricordo di Vicard In ricordo di Vicard

La seduta del Comitato esecutivo dell'Anci si tenne in Campidoglio il 27 giugno alle ore 18,00 e in apertura, dopo la lettura e approvazione del verbale della seduta precedente, viene comunicata la notizia del decesso il primo giugno, dopo una lunga malattia, del commendatore Renato Vicard, già segretario generale, quindi consulente dell'Associazione.


Renato Vicard, era stato uno degli artefici della ricostituzione dell'Anci. Già funzionario Istat in pensione, aveva assunto il ruolo di segretario del Comitato tecnico provvisorio che aveva organizzato la ricostituzione, poi quello di segretario dell'Associazione, concedendo in entrambi i casi l'indirizzo della sua abitazione privata (via Napoleone III, n. 6, Roma) come recapito postale della segreteria associativa.
Era rimasto segretario dell'Anci fino al mese di marzo 1957 quando (nella III Assemblea generale dei comuni italiani che si tenne a Palermo) venne sostituto, per motivi i salute, da Giovanni Santo.
La segreteria venne spostata nei locali della vicina sede di Via Farini n. 40, e lì vennero versati i faldoni dell'archivio che Renato Vicard teneva a casa.
Nel corso della commemorazione viene ricordata la sua fervida attività a favore dell'Anci, che raggiunse l'apice con l'organizzazione a Roma nel 1955 del XII Congresso dell'Union des Villes, ed è stabilito, quale segno di riconoscenza e gratitudine dell'Anci nei suoi confronti un contributo "una tantum" di 200.000 lire alla vedova, la Sig.ra Alma Lina Borzani, quale aiuto per le spese affrontate "in occasione della circostanza luttuosa".

Archivio storico dell'ANCI, Archivio Speciale, serie 260, fasc. 6, ud 1.

Home L'archivio storico Separatore sezioni archivio Fotostorie 27 giugno 1958, comitato esecutivo Anci - In ricordo di Vicard

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.