CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

1975 – La bandiera europea

La bandiera dell'Europa fu adottata ufficialmente dal Comitato dei ministri d'Europa l'8 dicembre 1955, dietro raccomandazione dell'Assemblea consultiva all'unanimità. Essa consiste di un cerchio di dodici stelle d'oro a cinque raggi su campo azzurro, con le stelle che non si toccano tra loro.


Sin dall'inizio destinata ad "essere issata liberamente dagli enti locali, [...] a condizione che gli scopi per i quali è utilizzata non ne denaturino lo spirito", aveva in Italia quale fornitore ufficiale l'Unione Militare a Roma.
In occasione del ventesimo anniversario della sua adozione, vennero stampati degli opuscoli esplicativi in tutte le lingue europee e nell'Archivio storico dell'Anci si conservano due loro esemplari. In questi, accanto alle raffigurazioni della bandiera vi sono le descrizioni araldica, simbolica e geometrica. Il numero dodici è "invariabile e vuole essere simbolo di pienezza e di perfezione" (dall'opuscolo).
Alla luce di quanto detto e tenendo anche conto della data di adozione, è difficile non vedere nel simbolismo di questa bandiera un esplicito richiamo alla Madonna, sotto la benedizione della quale (sebbene non esplicitata) si volle inaugurare.
Archivio Storico dell'Anci, Archivio Speciale, Busta 108, fascicolo 20/1, cc. 66-67.

Home L'archivio storico Separatore sezioni archivio Fotostorie 1975 – La bandiera europea

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.