CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Prototipo disco orario

Gli anni '60, relativamente alla viabilità e alla circolazione, vedono la crescita esponenziale del numero di autovetture. Il contributo dell'ANCI, in materia di assistenza tecnica, si concretizza nella creazione del disco orario, dispositivo previsto dall'art. 4 del TU n. 393 del 1959. Il prototipo elaborato e sottoposto al Ministero dei Lavori Pubblici fu approvato (con Decreto ministeriale n. 7188) dall'ufficio Ispettorato Generale della Circolazione e Traffico del Ministero dei Lavori Pubblici il 23 dicembre 1966. Un esemplare fu depositato presso il Ministero, mentre l'altro, munito degli estremi dell'approvazione ministeriale, venne restituito all'ANCI il 22 maggio del 1967.

(Archivio Storico dell'ANCI, Archivio Legislativo, VT/7).

Home L'archivio storico Separatore sezioni archivio Fotostorie Prototipo disco orario

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.