CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Il Comune di Forlì ha aderito a "Sprecozero.net", l'associazione costituita ad inizio 2014 dal Comune di Sasso Marconi e dalla Società "Last Minute Market" per favorire la condivisione, la promozione e la diffusione delle migliori iniziative per la lotta agli sprechi da parte degli enti locali italiani.

E' appena uscito "L'attuazione della legge obiettivo", l'8° Rapporto della Camera dei Deputati curato dalla VIII Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici in collaborazione con l'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.

Il Rapporto di quest'anno è caratterizzato, per il secondo anno consecutivo, da una nota di sintesi e alcuni focus su tematiche di specifico interesse il cui approfondimento è stato richiesto dall'VIII Commissione.

"La nuova geografia comunale – Dalle città metropolitane alle fusioni di comuni": è il V° quaderno realizzato dal Centro Documentazione e Studi Comuni Italiani ANCI-IFEL.

L'universo dei comuni italiani sta affrontando recentemente una ridefinizione dei propri confini, sia in senso strettamente amministrativo e territoriale, sia in termini di ruoli e responsabilità assunte. Tale fase di transizione è determinata dal combinarsi di due fenomeni: da un lato la forte spinta dei decisori pubblici nazionali a favore di politiche di riordino territoriale, tornate all'ordine del giorno dopo numerose proroghe e periodi di congelamento, dall'altro la pressione esercitata dall'Unione Europea in favore di un coinvolgimento diretto ed attivo delle città nell'utilizzo dei fondi comunitari per favorire lo sviluppo del Paese.

Il percorso di ricapitalizzazione del Teatro San Carlo di Napoli da parte dell'amministrazione comunale sarà concluso entro quest'anno. A dirlo è il sindaco del capoluogo campano e presidente della Fondazione San Carlo, Luigi de Magistris, a margine della Commissione Cultura del Consiglio comunale, convocata la scorsa settimana per discutere della situazione del Massimo partenopeo.

A fine 2013 Fabriano è stata nominata dall'Unesco "Città creativa" nella categoria artigianato, arti e tradizioni popolari. Il titolo è andato al comune marchigiano per la sua grande tradizione cartaria e per la sua creatività. "Da una storia millenaria di fabbri e mastri cartai – ha detto il sindaco di Fabriano, Giancarlo Sagramola – è nata la nostra città. Da oggi sviluppa la sua creatività in modi e forme diverse ed artigianali. Il riconoscimento dell'Unesco ha premiato questa realtà di uomini e donne impegnati a costruire il domani.

I numeri dell'accoglienza in Italia e le nuove prospettive offerte dall'allargamento della Rete Sprar saranno al centro della presentazione del Rapporto Annuale del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati – Atlante Sprar 2012/2013, che avrà luogo a Roma il 13 febbraio alle ore 10.30 presso la Sala conferenza Anci.

Il concetto di smart city sta entrando sempre più nel linguaggio corrente e nei programmi di amministrazioni e agende. Saper costruire e poi governare città intelligenti significa partire da una visione multidisciplinare che va dalla sostenibilità ambientale a quella economica, fino alla gestione con i nuovi strumenti digitali dei processi come l'e-government e l'e-democracy. Il corso "Management della Smart City", promosso dall'Anci e realizzato dalla Città di Torino in partenariato con il Politecnico di Torino, rivolto agli amministratori under 35 dei comuni di tutta Italia si propone proprio questo.

La mappa "I luoghi dell'archeologia" è un nuovo strumento per conoscere Firenze e la sua storia, in una prospettiva integrata per conoscere i diversi itinerari e percorsi meno noti. Il progetto è nato dalla volontà di valorizzare gli scavi di Palazzo Vecchio, aperti al pubblico da poco tempo, mettendoli in rapporto con le altre realtà archeologiche del territorio ed offrire così una chiave di lettura della storia fiorentina comprendendone la sua evoluzione. Per realizzare la mappa il Comune di Firenze ha reso fruibili e accattivanti le informazioni scientifiche e la documentazione sui diversi siti archeologici.

Il 2013 si è chiuso con un quadro della fruizione della cultura dal segno negativo. Dati che fanno riflettere con 39 italiani su 100 (il 3,7% in più rispetto al 2012) che non hanno partecipato a nessuna attività culturale nel corso dell'anno e con l'aumento di coloro che, in dodici mesi, non leggono neppure un libro (il 57% degli italiani; +3% rispetto al periodo precedente). Questo l'allarme lanciato da Federculture nel rapporto 2013.

Tratto dalla guida agli Enti Locali del Sole 24 Ore.  

La biblioteca mobile è concepita per divulgare i servizi bibliotecari pubblici e culturali, in particolare nelle aree disagiate e meno raggiungibili.
Pensate in diverse città e Paesi del mondo (Valencia, Madrid, Salamanca, Tolosa, Ginevra, Lussemburgo, Dusseldorf, Losanna, Avignone, Besancon, Svezia, Praga, Montreal, Ottawa, Nicaragua, Honduras, Panama), le biblioteche mobili sono state realizzate con i mezzi più disparati: l'autobus, la barca (nel 1958), la bicicletta, la moto (in Perù), elementari contenitori mobili (uno zaino, una cassa, una cesta).

Appena pubblicati i dati relativi allo stato della ricchezza e dei redditi della popolazione italiana nel 2012.

Il 10% delle famiglie più ricche possiede il 46,6 per cento della ricchezza netta familiare totale (45,7% nel 2010). La quota di famiglie con ricchezza negativa è aumentata al 4,1 per cento, dal 2,8 del 2010. La concentrazione della ricchezza, misurata in base all'indice di Gini, è pari al 64 per cento, in aumento rispetto al passato (era il 62,3 per cento nel 2010 e il 60,7 nel 2008).

Ogni anno l'Unesco, attraverso un Comitato composto da delegati dell'Associazione Internazionale Editori, della Federazione Internazionale di Booksellers e della Federazione Internazionale di Associazioni e Istituzioni Librarie, assegna ad una città il titolo di Capitale Mondiale del Libro. La città designata detiene il titolo per un anno, a partire dal 23 aprile Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d'Autore. Per i successivi dodici mesi la città in questione si impegna ad organizzare eventi finalizzati ad aumentare la consapevolezza verso i deficit nell'alfabetizzazione e nella lettura, nonché ad incoraggiare la formazione di biblioteche e librerie, dedicando particolare attenzione alla valorizzazione e alla scoperta del patrimonio letterario.

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.