CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Si svolgerà Lunedì 18 marzo, alle 17.00 presso la  Fandango Incontro, in Via dei Prefetti 22, a Roma, Il primo Rapporto sulla promozione della Lettura in Italia.

Il rapporto, curato dall'Associazione Forum del Libro su incarico della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria), offre un quadro delle problematiche e delle attività che caratterizzano un settore in cui il nostro Paese accusa un notevole ritardo. Emergono elementi di difficoltà ma anche la vivacità e le energie che tanti soggetti, pubblici e privati, investono nelle attività di promozione della lettura. Risulta evidente la necessità di varare un grande piano per la promozione della lettura e livello nazionale.

Nato a Casale Monferrato, 1850 e morto a Roma, 1921.
Dopo gli studi in ingegneria, iniziò la carriera politica divenendo membro della Camera dei Deputati nel 1882. La sua attività di deputato dura fino al 1909, quando ottiene la nomina a senatore del Regno.Trasferitosi da piccolo a Vercelli, in questa città ricoprì molte cariche, che culminarono con quella di sindaco (1915-1919). Sempre a Vercelli, egli si trovò a presiedere alla Società Operaia, al Comizio Agrario, all'Associazione d'Irrigazione Ovest-Sesia (1894-1911), nonché ricoprì anche la carica di presidente dell'Ospedale Maggiore (1897-1906).Convinto assertore degli interessi dell'agricoltura e di carattere deciso, si compiaceva di essere chiamato "l'Achille degli agricoltori", venendo avversato per questo dal ceto dagli industriali. Nel 1880, già consigliere provinciale, fondò l'allora unico quotidiano della città (La Nuova Vercelli), che gli servì come mezzo di propaganda per le elezioni alla Camera dei Deputati.

Organo ufficiale della Lega Nazionale dei Comuni Democratici (poi Lega delle Autonomie), nacque nel 1946 , esattamente ad un anno di distanza dalla fondazione della Lega. Mensile di ispirazione riformista, Il Comune Democratico funse da centro di studi e di ricerche delle tematiche relative ai problemi di natura tecnico – amministrativa che interessavano gli Enti Locali. Si impegnò, unitamente alle attività dell'Anci e dell'Upi, nella campagna di diffusione informativa ed analitica a favore di una maggiore indipendenza delle autonomie locali dallo Stato Centrale. Per anni diretto da Lucio Luzzatto, già deputato e vicepresidente della Camera dei Deputati, durante gli anni successivi al dopoguerra adeguò la sua linea editoriale alla forte spinta politica rinnovatrice coeva ed alla mobilitazione popolare determinate dalla caduta del regime fascista.

Si è svolto a Roma, il 22 febbraio 2013, nella  Sala Biblioteca del Centro Documentazione e Studi Comuni Italiani, in via di Campo Marzio, 24, il seminario Ifel: "L'armonizzazione dei bilanci e della contabilità locale. Esperienze internazionali a confronto".

Esperienze europee a confronto per Il risanamento dei conti pubblici, il superamento della crisi finanziaria e la complessa attuazione del "federalismo fiscale" facendo assumere, al tema dell'armonizzazione dei sistemi contabili e dei bilanci, il carattere di un'esigenza imprescindibile.

In allegato gli interventi video del Segretario Generale di Ifel, Pierciro Galeone, e del Presidente Ifel, Giuseppe Franco Ferrari.

Ospitano patrimoni di libri disponibili per la consultazione, la lettura e il prestito a casa. Gratis. In molti casi sono aperte a tutti, ogni giorno, dalla mattina alla sera. Talvolta custodiscono opere preziose. E soprattutto hanno sede in luoghi monumentali davvero notevoli. Abbiamo provato a elencare la top10 delle biblioteche più belle d'Italia. Quelle da vedere, quelle in cui ci piacerebbe trascorrere qualche ora di buona quanto tranquilla lettura. Ma la lista non pretende di esaurire l'argomento: anche tu puoi segnalarci le tue biblioteche imperdibili nei commenti a questo articolo.

Emilio Caldara(Soresina, Cremona, 1868 – Milano, 1942),dopo la laurea in giurisprudenza, con la professione legale iniziò anche la sua milizia socialista. Collaborò al quotidiano La lotta di classe e alla Critica sociale, fu corrispondente da Milano del neofondato Avanti! Verso la fine del XIX secolo, divenne l'esperto del partito per i problemi politico-amministrativi. Condannato durante la reazione del '98, fuggì a Lugano. Ritornato a Milano dopo l'amnistia, si impegnò per le elezioni amministrative e venne eletto nel 1899 con 18.236 voti di preferenza nel gruppo consiliare socialista, sostenitore esterno della giunta Mussi.
Nel 1901 dette vita all'Unione socialista milanese, per l'autonomia del gruppo consiliare socialista, di cui era divenuto segretario, contro la Commissione esecutiva del partito.

ART CITY Bologna è il nuovo programma istituzionale che nasce dalla collaborazione tra Comune di Bologna e BolognaFiere, per affiancare con oltre 50 eventi tra mostre e iniziative culturali in città la trentasettesima edizione di ArteFiera, proponendo un'originale esplorazione di musei e luoghi d'arte di Bologna. Il week-end tradizionalmente dedicato alla più importante manifestazione fieristica italiana di settore diventa così occasione per conoscere e riscoprire gli straordinari palazzi storici e i luoghi della cultura trasfigurati attraverso l'incursione del contemporaneo.

MARIOTTI, Giovanni (Parma 1850 - Roma 1935) – Dopo la laurea in giurisprudenza, si dedicò all'apprendistato politico e a quello scientifico, facente parte la sua famiglia della borghesia parmense di orientamento radical-progressista, spesso affiliata alla massoneria, sensibile alle sollecitazioni del progresso civile come di quello tecnologico. La passione per gli studi paleontologici fu coltivata sotto la guida di Pellegrino Strobel, paleontologo di fama, e Luigi Pigorini, fondatore in seguito del Museo preistorico-etnografico di Roma. Subentrò proprio a quest'ultimo nella direzione del Museo di antichità di Parma, quando, nel 1875, il Pigorini venne chiamato a Roma.
Grazie ai suoi interessi ad ampio raggio, egli poté intessere tutta una serie di relazioni culturali e politiche a livello nazionale.

L'Archivio Storico Comunale di Parma riveste, per l'Anci, un ruolo di grande importanza circa la sua nascita e la sua prima fase di costituzione, nonché per il suo conseguente sviluppo e il suo insediamento presso l'intero territorio nazionale. Come è noto infatti, fu proprio nella città emiliana che il 17 ottobre 1901 venne fondata l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ¹, la quale si dotò di un proprio statuto e gettò le basi per esercitare in seguito le sue funzioni di autonomia legislativa, tributaria ed amministrativa.

La Biblioteca della Libera universita' di Bolzano si conferma uno dei fiori all'occhiello dell'ateneo. Dall'inizio dell'anno, infatti, e dopo un lungo periodo di  test, l'ateneo ha incominciato ad utilizzare il nuovo sistema Alma basato sulla tecnologia del cloud computing.

In un  momento di grave crisi economica che attanaglia le varie tutta la nostra società. è bene menzionare la presenza di un piccolo Comune della Toscana, San Miniato, in Provincia di Pisa, che, al contrario, ha deciso di investire in cultura, nello specifico, ampliando il proprio polo blibliotecario. 

Pagina 41 di 41

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.