CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

I numeri dell'accoglienza in Italia e le nuove prospettive offerte dall'allargamento della Rete Sprar saranno al centro della presentazione del Rapporto Annuale del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati – Atlante Sprar 2012/2013, che avrà luogo a Roma il 13 febbraio alle ore 10.30 presso la Sala conferenza Anci.

Il concetto di smart city sta entrando sempre più nel linguaggio corrente e nei programmi di amministrazioni e agende. Saper costruire e poi governare città intelligenti significa partire da una visione multidisciplinare che va dalla sostenibilità ambientale a quella economica, fino alla gestione con i nuovi strumenti digitali dei processi come l'e-government e l'e-democracy. Il corso "Management della Smart City", promosso dall'Anci e realizzato dalla Città di Torino in partenariato con il Politecnico di Torino, rivolto agli amministratori under 35 dei comuni di tutta Italia si propone proprio questo.

La mappa "I luoghi dell'archeologia" è un nuovo strumento per conoscere Firenze e la sua storia, in una prospettiva integrata per conoscere i diversi itinerari e percorsi meno noti. Il progetto è nato dalla volontà di valorizzare gli scavi di Palazzo Vecchio, aperti al pubblico da poco tempo, mettendoli in rapporto con le altre realtà archeologiche del territorio ed offrire così una chiave di lettura della storia fiorentina comprendendone la sua evoluzione. Per realizzare la mappa il Comune di Firenze ha reso fruibili e accattivanti le informazioni scientifiche e la documentazione sui diversi siti archeologici.

Il 2013 si è chiuso con un quadro della fruizione della cultura dal segno negativo. Dati che fanno riflettere con 39 italiani su 100 (il 3,7% in più rispetto al 2012) che non hanno partecipato a nessuna attività culturale nel corso dell'anno e con l'aumento di coloro che, in dodici mesi, non leggono neppure un libro (il 57% degli italiani; +3% rispetto al periodo precedente). Questo l'allarme lanciato da Federculture nel rapporto 2013.

Tratto dalla guida agli Enti Locali del Sole 24 Ore.  

La biblioteca mobile è concepita per divulgare i servizi bibliotecari pubblici e culturali, in particolare nelle aree disagiate e meno raggiungibili.
Pensate in diverse città e Paesi del mondo (Valencia, Madrid, Salamanca, Tolosa, Ginevra, Lussemburgo, Dusseldorf, Losanna, Avignone, Besancon, Svezia, Praga, Montreal, Ottawa, Nicaragua, Honduras, Panama), le biblioteche mobili sono state realizzate con i mezzi più disparati: l'autobus, la barca (nel 1958), la bicicletta, la moto (in Perù), elementari contenitori mobili (uno zaino, una cassa, una cesta).

Appena pubblicati i dati relativi allo stato della ricchezza e dei redditi della popolazione italiana nel 2012.

Il 10% delle famiglie più ricche possiede il 46,6 per cento della ricchezza netta familiare totale (45,7% nel 2010). La quota di famiglie con ricchezza negativa è aumentata al 4,1 per cento, dal 2,8 del 2010. La concentrazione della ricchezza, misurata in base all'indice di Gini, è pari al 64 per cento, in aumento rispetto al passato (era il 62,3 per cento nel 2010 e il 60,7 nel 2008).

Ogni anno l'Unesco, attraverso un Comitato composto da delegati dell'Associazione Internazionale Editori, della Federazione Internazionale di Booksellers e della Federazione Internazionale di Associazioni e Istituzioni Librarie, assegna ad una città il titolo di Capitale Mondiale del Libro. La città designata detiene il titolo per un anno, a partire dal 23 aprile Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d'Autore. Per i successivi dodici mesi la città in questione si impegna ad organizzare eventi finalizzati ad aumentare la consapevolezza verso i deficit nell'alfabetizzazione e nella lettura, nonché ad incoraggiare la formazione di biblioteche e librerie, dedicando particolare attenzione alla valorizzazione e alla scoperta del patrimonio letterario.

E' stato sottoscritto il 23 gennaio l'accordo per l'ampliamento del parco archeologico di Ercolano (Napoli), rivolto anche al miglioramento dei confini tra sito archeologico e territorio urbano. I firmatari dell'intesa sono il MiBACT, la Fondazione Istituto Packard per i Beni culturali, il Ministero per la Coesione territoriale e il Comune di Ercolano. Il protocollo d'intesa prevede l'ampliamento del parco archeologico di Ercolano attraverso l'acquisizione di un'area di 5.171 metri quadrati situata a nord-ovest degli scavi; la demolizione degli immobili ormai in disuso, con la relativa recinzione delle superfici; la messa in sicurezza delle aree da riqualificare a cura del Comune di Ercolano.

Riga (capitale lettone), insieme ad Umea (Svezia) hanno conseguito il titolo di Capitale europea della Cultura 2014. Riga situata sul Mar Baltico, alla foce del fiume Daugava, ha 700 mila abitanti ed è la municipalità più grande delle Repubbliche Baltiche nonché uno dei principali centri culturali, politici ed economici della regione. Umea è la prima città svedese a diventare Capitale europea della Cultura dopo Stoccolma, che lo è stata nel 1998. Umea oggi con le sue Università e i suoi 34 mila studenti è un importante centro di ricerca

É online il terzo numero di Infodata volto ad analizzare l'universo dei comuni montani attraverso infografiche interattive, sintetiche e di immediato impatto.
Le statistiche prodotte possono essere consultate on line e/o scaricate in formato pdf. Attraverso un motore di ricerca è anche possibile conoscere il grado di montanità di ciascun comune italiano, con l'indicazione della loro estensione territoriale e del numero di abitanti che vi risiede. È inoltre possibile consultare l'elenco delle Comunità Montane attualmente esistenti in Italia, nel quale è specificato il dettaglio dei comuni ad esse partecipanti, nonché la relativa superficie in kmq e l'ammontare della popolazione residente.

Diverse velocità per le politiche di sviluppo dei nostri territori. E' quanto emerge dalla ricerca Abi- Censis "Territorio, banca, sviluppo – i sistemi territoriali dentro e oltre la crisi", presentata il 15 gennaio a Roma nel corso di una conferenza stampa con il presidente del Censis Giuseppe De Rita e il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli. Il momento e le criticità del quadro economico richiedono interventi di politica economica chiari, sostenibili, stabili ed in grado di fare fronte ai fattori di rischio che possono ulteriormente aggravare questa congiuntura. Tutto questo sul fronte del mercato del lavoro, su quello della pressione fiscale incompatibile con questa fase si recessione, sul fronte del sostegno all'innovazione, come pure quello del gap di sviluppo tra i diversi territori. Gli attori istituzionali sono chiamati ad operare a livello centrale e decentrato, affrontando con politiche differenziate le specificità che il Paese esprime.

Potenza è il capoluogo di regione più alto d'Italia, un comune di circa 70.000 abitanti che sorge lungo una dorsale appenninica a nord delle Dolomiti lucane, nell'Alta Valle del Basento, attraversata dal corso dell'omonimo fiume. L'antico nucleo medievale, il quartiere del centro storico, è situato nella parte alta della città, mentre i nuovi quartieri sono sorti più in basso. La prima collocazione urbana fu probabilmente a 1.095 metri di altitudine, in una località oggi denominata Serra di Vaglio. In epoca successiva l'insediamento urbano potrebbe essersi trasferito sul colle ove è attualmente il centro storico.

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.