CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

A seguito della diffusione delle istanze rivoluzionarie francesi e della espansione militare delle armate napoleoniche, la fine del XVIII secolo fu caratterizzata dall'insediamento di una serie di repubbliche "sorelle" presso gran parte d'Europa. In Italia, dopo la proclamazione della Repubblica Cispadana (1796), vennero istituite quella Ligure e quella Cisalpina (1797).

Secondo i dati provenienti da un progetto pilota, appena pubblicati da Eurostat, il centro storico di Roma, subito dopo Parigi, e più precisamente la zona attorno alla Senna, sono i luoghi più ricercati su Wikipedia.

In allegato pubblichiamo la lettera con cui il Presidente Anci, Antonio Decaro, il Vice Presidente, Roberto Pella, e il Presidente del Consiglio Nazionale, Enzo Bianco, hanno inviato agli organi di Federsanità dove richiedono lo slittamento del Congresso, indetto per il 14 dicembre p.v. a Venezia, al fine di ricostruire un clima proficuo, costruttivo e unitario all'interno della Federazione stessa e per tenere in vita il patto fedetrativo con l'Anci.

L'Italia è il Paese, assieme alla Spagna, al Portogallo, e all'Austria, dove le famiglie spendono di meno in alcolici. Lo dicono i dati Eurostat, nello specifico si rifieirisce allo 0,9% dei consumi totali di una famiglia. In testa alla classifica vi sono i paesi baltici, Estonia, Lettonia e Lituania, che riescono a spendere quasi il 6 % del loro bilancio familiare, quando la media europea è di 1,6%.

L'Italia è il Paese, assieme alla Spagna, al Portogallo, e all'Austria, dove le famiglie spendono di meno in alcolici. Nello specifico si parla del 0,9% dei consumi totali di una famiglia. In testa alla classifica vi sono i paesi baltici, Estonia, Lettonia e Lituania, che riescono a spendere quasi il 6 % del loro bilancio familiare, quando la media europea è di 1,6%.
Da queste rilevazioni non è inserito il dato del consumo di alcolici in ristoranti ed alberghi.
in Europa, in termini di percentuale, nel periodo del 2006 al 2016, il consumo famigliare è rimasto tendenzialmente stabile. Il più alto incremento è avvenuto a Cipro dove si è passati dal 1,6% al 2,0% in 10 anni. La decrescita più significativa è avvenuta in Lituania che, nello stesso periodo, è passata dal 5,6% al 4,6%.
La spesa effettuata per gli alcolici equivale a quello che si è speso
per prodotti e attrezzature mediche e leggermente superiore a quanto speso per il welfare e l'istruzione nel 2016.

Abbiamo sempre scritto e detto, a volte anche in maniera ridondante, rimarcando che l'Italia potrebbe fare molto di più di quel che produce nel campo del turismo ed in quello dell'arte; e, ancora, che ci si trova dentro un vortice d'involuzione dove si è superati da tanti paesi che sono in grado di garantire una proposta turistico/culturale decisamente più allettante.

Pagina 1 di 93

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.

My Twitter Updates

There is no friend in list