CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Il nome del borgo deriva probabilmente da quello del fiume Lao che scorre presso il Parco Nazionale del Pollino, mentre le sue origini storiche risalgono al tempo degli insediamenti greci presenti nel profondo sud d'Italia.

Il primo documento reperito riconducibile a Castrum Castilionis, oggi Castiglione in Sabina, è datato 1276, e si tratta di un certificato di proprietà del suo castello e di alcuni terreni adiacenti.
Classico esempio di borgo medievale con tanto di cinta muraria eretta a sua difesa, Castiglione in Sabina si trova in provincia di Rieti, lungo la catena dei Monti Lucretili, subappennino del Lazio centro-orientale.

Dal 12 al 16 novembre del 1989 il primo seminario internazionale sull'istituto delle società controllate (the nature of subsidiary corporations) si tenne a Herzliya, sobborgo costiero di Tel Aviv, che conta oggi poco più di 80.000 abitanti.
L'opuscolo (in lingua inglese), invita al seminario e illustra l'obiettivo di permettere l'inizio di joint ventures tra società controllate di differenti stati, tutti sotto l'ombrello della Iula, con lo scambio di tecnologie e metodiche.

 

E' pervenuto a un Comune, quale autorità competente a determinare ed irrogare la sanzione in materia di Commercio (ai sensi dell'art. 2, comma 1, della L.R. FVF 1/84), un rapporto ex art. 17 L. 689/81 per verbale di contestazione redatto nell'anno 2011 dai funzionari del Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agro alimentari per violazione all'art. 4, comma 49 bis della L. 350/2003.

Questa è la traduzione dallo spagnolo del discorso consegnato ai giovani cubani il 20 settembre all'Avana. Papa Francesco ha, infatti, incontrato i giovani davanti al Centro Culturale P. Félix Varela dell'Avana, una delle poche realtà ecclesiali a Cuba che forma il laicato secondo gli insegnamenti sociali della Chiesa.

 Cari amici,

Provo una grande gioia nel poter stare con voi proprio qui in questo Centro Culturale, così significativo per la storia di Cuba. Rendo grazie a Dio per avermi concesso l'opportunità di avere quest'incontro con tanti giovani che, col proprio lavoro, studio e preparazione, stanno sognando e anche già realizzando il domani di Cuba.

Sorto come insediamento rurale nel 1927-28, in pieno ventennio fascista, questo giovane e particolare borgo dipese totalmente dalle attività e dal volume degli introiti delle aziende agricole e commerciali (per gran parte dedite alla coltivazione dell'uva e alla produzione di vino) presenti allora sul suo territorio.

 

Premesso che la PA è tenuta ad intraprendere rapporti con le imprese mediante l'utilizzo della PEC, sono disparate le problematiche segnalate dagli Enti locali nei processi derivanti dall'uso delle nuove tecnologie.

Amburgo, Budapest, Los Angeles, Parigi e, Ovviamente Roma. Ecco il parterre de roi delle cinque città ( e che città!), da dove uscirà colei che ospiterà le Olimpiadi estive del 2024. Infatti, alla mezzanotte del 15 settembre, è scaduto il termine per la presentazione della domanda di partecipazione all'assegnazione dei giochi olimpici. All'ultimo non sono arrivate le candidature, ipotizzate in passato, di Baku e Toronto. Da oggi, quindi, finiscono gli "allenamenti" e si entra nel vivo della competizione. Una lunga battaglia politica che vedrà, presumibilmente, la sua corsa finale in quel di Lima, in Perù, alla fine dell'estate del 2017 quando vi sarà il 130° congresso del Cio. E questa volta non vi sarà come in passato una short list, ovverosia una scrematura tra coloro che si sono candidate. Stiamo parlando, quindi, di circa due anni di competizione serrata, al fotofinish per dirla in termini sportivi.

Attualmente in stato di semiabbandono, il piccolo borgo di Rocchetta Alta, in provincia di Isernia, venne fondato nel VII secolo col toponimo di "Bactaria".
Sito a nord del Molise lungo la catena appenninica delle Mainarde ad un'altitudine di circa 600 metri, durante i suoi primi decenni di vita fu continuamente soggetto alle invasioni saracene e distrutto più volte, sino a che i suoi abitanti decisero di "incastellarlo" (termine riferito agli insediamenti europei di età medievale) per proteggersi dagli attacchi dei nemici. Benchè in rovina, ancora oggi il castello di Battiloro (dal nome della famiglia proprietaria dei terreni) si erige sopra le piccole frazioni del circondario di Rocchetta Alta, dando un'idea di come allora fosse predisposto l'abitato e quali fossero le misure di sicurezza adottate a protezione del luogo. Nel tempo, sia le prime case che quelle successive vennero edificate a ridosso dei pendii delle rocce che sormontavano le piane limitrofe, in tal modo che ai nemici fosse impedito di accedere al borgo per attaccarlo. Diversi edifici furono e sono ancora incassati entro le pareti naturali dei monti.

A seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 113 del 29/04/2015 un Comune ha inoltrato al servizio ANCI Risponde* un quesito in materia di Codice della Strada. In questo Ente, segnalano i richiedenti, l'autovelox è fornito da una ditta italiana. Per avere lo strumento in linea con quanto previsto dalla normativa e non incorrere in accoglimenti di ricorsi, è necessario effettuare la taratura annuale dello strumento e anche la revisione o è sufficiente la sola taratura o la sola revisione? Viene precisato, a corredo del quesito, che i servizi autovelox vengono sempre presidiati dal personale e sono effettuati su postazioni mobili.

Il prossimo 22 settembre, presso la Sala Perin del Vaga dell'Istituto Luigi Sturzo, in Via delle Coppelle 35 a Roma, si svolgerà il convegno organizzato dalla Fondazione IFEL "I Comuni che servono all'Italia. Responsabilità e autonomia: fattori imprescindibili per una riforma dei sistemi locali".

L'incontro, in programma a partire dalle 14:30, si concentra sull'analisi di quelle caratteristiche che vanno necessariamente riconosciute alle amministrazioni comunali italiane all'interno di un disegno di riforma dei sistemi locali. Il binomio responsabilità-autonomia, nel rispetto del principio di sussidiarietà, sarà il nodo cruciale dell'incontro al quale interverranno numerosi esponenti di spicco del mondo accademico e istituzionale.

 

"E' necessario uno slittamento del termine di scadenza del 31 ottobre 2015, imposto ai Comuni per poter usufruire dei 1.100 milioni di euro messi a disposizione dai
cosiddetti mutui BEI per l'edilizia scolastica". La proroga si rende obbligata a causa di una "serie di ritardi che hanno impedito ai Comuni l'attivazione delle procedure di gara, pur avendo in alcuni casi gia' predisposto la documentazione necessaria". Lo scrive il presidente dell'Anci, Piero Fassino, in una lettera inviata ai ministri dell'Istruzione, dei Trasporti e dell'Economia, Stefania Giannini, Graziano Delrio e Pier CarloPadoan, e al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti.

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.

My Twitter Updates

There is no friend in list