CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Oggi in Italia sono dell'ordine delle centinaia le località grandi e piccole che ospitano e organizzano manifestazioni legate al libro quali festival letterari, saloni, reading e incontri con l'autore.

È un numero cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni, che se da un lato testimonia l'impegno a valorizzare il libro e la cultura come importante attrattore turistico e fattore di crescita economica, dall'altro pone il problema di un coordinamento dell'offerta e del rapporto con le risorse che – notoriamente – sono sempre meno e sempre più difficili da reperire.

Incontro tra culture ieri a Palazzo Orsetti dove il Sindaco Alessandro Tambellini ha incontrato una delegazione di cittadini ungheresi facenti parte del festival "CSIPERO" e una rappresentanza di studenti della scuola media "Don Aldo Mei" che hanno partecipato alla manifestazione.

Il festival promuove l'incontro tra giovani provenienti da tutta Europa a Kecskemét, una città di 120 mila abitanti. Durante i giorni dell'evento, complessivamente 8, i giovani partecipanti di 18 nazione europee e numerose nazioni asiatiche si esibiscono in danze, cori e spettacoli folkloristici, nella piazza centrale di questa città.

Prende avvio il ciclo WEBINAR 2013 della Fondazione IFEL, il cui calendario definitivo verrà reso pubblico nei prossimi giorni.
Il primo webinar si svolgerà il 28 marzo 2013, dalle ore 11,00 alle ore 13,30 ed avrà ad oggetto l'inquadramento istituzionale del PPP e l'approfondimento dello strumento della concessione di costruzione e gestione. In allegato il programma dettagliato del webinar.
Iscrizione e partecipazione

Promuovere e valorizzare un lavoro di ricerca condotto
sulle testimonianze musicali riscoperte nel territorio di Anagni-Alatri, oltre la sua immagine e il patrimonio storico-artistico. Questi gli obiettivi che il Centro Studi LR Edizioni e la Fondazione Istituto Italiano per la Storia della Musica, in occasione delle prossime festività Pasquali, si sono fatti ideatori e promotori di una iniziativa ad ampio respiro culturale e di lungo periodo denominata "ARS SACRA AMOR POPULI 2013" (21 Marzo – 21 Aprile).
La manifestazione si aprirà con il Convegno di Studi "Ars Sacra 2013 - II Edizione" (21-24
Marzo) ospitato dal Palazzo di Bonifacio VIII e dedicato ad argomenti musicologici,
etnomusicologici e storici, con relazioni di studiosi di fama internazionale e prestigiosi ospiti.

Mercoledì 20 marzo, alle ore 16, presso la Sala Biblioteca del Centro Documentazione e Studi Comuni Italiani, verrà presentato il volume, "Federalismo all'italiana", scritto dal prof. Luca Antonini per la collana tempi di Marsilio Editore.
Alla presentazione parteciperanno Pierciro Galeone, che curerà l'introduzione, e ne discuteranno Luciano Violante, Francesco Palermo, Giuseppe Pisauro e Giuseppe Franco Ferrari. Le conclusioni della presentazioni verranno curate da Graziano Delrio. L'impianto del "federalismo all'italiana" non è mai stato seriamente "radiografato". Pochi sanno, ad esempio, che su un semplice albero si intrecciano oggi almeno cinque diversi tipi di competenze: europea, statale, regionale, provinciale, comunale.

Dei 6.412 sindaci che amministrano, a luglio 2012, i comuni italiani e per i quali è nota la data di nascita, solo 277 risultano avere un'età pari o inferiore a 35 anni, il 4,3% del totale.
Solo nei comuni del nord Italia si trovano percentuali superiori alla media. In particolare nelle amministrazioni comunali della Valle d'Aosta si registra la presenza più significativa di giovani sindaci, pari al 9,6%, più del doppio del valore medio. Seguono le amministrazioni comunali dell'Emilia - Romagna (7,1%) e del Friuli - Venezia Giulia (6,3%).

Si svolgerà Lunedì 18 marzo, alle 17.00 presso la  Fandango Incontro, in Via dei Prefetti 22, a Roma, Il primo Rapporto sulla promozione della Lettura in Italia.

Il rapporto, curato dall'Associazione Forum del Libro su incarico della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria), offre un quadro delle problematiche e delle attività che caratterizzano un settore in cui il nostro Paese accusa un notevole ritardo. Emergono elementi di difficoltà ma anche la vivacità e le energie che tanti soggetti, pubblici e privati, investono nelle attività di promozione della lettura. Risulta evidente la necessità di varare un grande piano per la promozione della lettura e livello nazionale.

Nato a Casale Monferrato, 1850 e morto a Roma, 1921.
Dopo gli studi in ingegneria, iniziò la carriera politica divenendo membro della Camera dei Deputati nel 1882. La sua attività di deputato dura fino al 1909, quando ottiene la nomina a senatore del Regno.Trasferitosi da piccolo a Vercelli, in questa città ricoprì molte cariche, che culminarono con quella di sindaco (1915-1919). Sempre a Vercelli, egli si trovò a presiedere alla Società Operaia, al Comizio Agrario, all'Associazione d'Irrigazione Ovest-Sesia (1894-1911), nonché ricoprì anche la carica di presidente dell'Ospedale Maggiore (1897-1906).Convinto assertore degli interessi dell'agricoltura e di carattere deciso, si compiaceva di essere chiamato "l'Achille degli agricoltori", venendo avversato per questo dal ceto dagli industriali. Nel 1880, già consigliere provinciale, fondò l'allora unico quotidiano della città (La Nuova Vercelli), che gli servì come mezzo di propaganda per le elezioni alla Camera dei Deputati.

Organo ufficiale della Lega Nazionale dei Comuni Democratici (poi Lega delle Autonomie), nacque nel 1946 , esattamente ad un anno di distanza dalla fondazione della Lega. Mensile di ispirazione riformista, Il Comune Democratico funse da centro di studi e di ricerche delle tematiche relative ai problemi di natura tecnico – amministrativa che interessavano gli Enti Locali. Si impegnò, unitamente alle attività dell'Anci e dell'Upi, nella campagna di diffusione informativa ed analitica a favore di una maggiore indipendenza delle autonomie locali dallo Stato Centrale. Per anni diretto da Lucio Luzzatto, già deputato e vicepresidente della Camera dei Deputati, durante gli anni successivi al dopoguerra adeguò la sua linea editoriale alla forte spinta politica rinnovatrice coeva ed alla mobilitazione popolare determinate dalla caduta del regime fascista.

Si è svolto a Roma, il 22 febbraio 2013, nella  Sala Biblioteca del Centro Documentazione e Studi Comuni Italiani, in via di Campo Marzio, 24, il seminario Ifel: "L'armonizzazione dei bilanci e della contabilità locale. Esperienze internazionali a confronto".

Esperienze europee a confronto per Il risanamento dei conti pubblici, il superamento della crisi finanziaria e la complessa attuazione del "federalismo fiscale" facendo assumere, al tema dell'armonizzazione dei sistemi contabili e dei bilanci, il carattere di un'esigenza imprescindibile.

In allegato gli interventi video del Segretario Generale di Ifel, Pierciro Galeone, e del Presidente Ifel, Giuseppe Franco Ferrari.

Ospitano patrimoni di libri disponibili per la consultazione, la lettura e il prestito a casa. Gratis. In molti casi sono aperte a tutti, ogni giorno, dalla mattina alla sera. Talvolta custodiscono opere preziose. E soprattutto hanno sede in luoghi monumentali davvero notevoli. Abbiamo provato a elencare la top10 delle biblioteche più belle d'Italia. Quelle da vedere, quelle in cui ci piacerebbe trascorrere qualche ora di buona quanto tranquilla lettura. Ma la lista non pretende di esaurire l'argomento: anche tu puoi segnalarci le tue biblioteche imperdibili nei commenti a questo articolo.

Emilio Caldara(Soresina, Cremona, 1868 – Milano, 1942),dopo la laurea in giurisprudenza, con la professione legale iniziò anche la sua milizia socialista. Collaborò al quotidiano La lotta di classe e alla Critica sociale, fu corrispondente da Milano del neofondato Avanti! Verso la fine del XIX secolo, divenne l'esperto del partito per i problemi politico-amministrativi. Condannato durante la reazione del '98, fuggì a Lugano. Ritornato a Milano dopo l'amnistia, si impegnò per le elezioni amministrative e venne eletto nel 1899 con 18.236 voti di preferenza nel gruppo consiliare socialista, sostenitore esterno della giunta Mussi.
Nel 1901 dette vita all'Unione socialista milanese, per l'autonomia del gruppo consiliare socialista, di cui era divenuto segretario, contro la Commissione esecutiva del partito.

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.

My Twitter Updates

There is no friend in list