CDC - Centro di Documentazione e Studi dei Comuni Italiani

Il Senato ha approvato, con 184 voti favorevoli il DL sul bilancio degli enti locali. Il provvedimento passa ora alla Camera. Il voto al Senato ha superato la soglia dei 161 voti a favore necessari perché la modifica è legata all'equilibrio di bilancio prevista dall'art.8 della Costituzione. Alla Camera sarà necessario lo stesso il superamento della maggioranza assoluta. Nelle dichiarazioni di voto M5S ha optato per il voto contrario,Sel,Fi, Lega astenuti;Ala di Verdini a favore.

Mentre Bassano del Grappa propone la sua candidatura come Città Europea dello Sport 2018 il Veneto entra a far parte della rete della città europee dello sport rinnovando la convenzione con la Federazione delle Associazioni delle Capitali e delle Città Europee dello Sport (Aces-Europe), per la promozione della pratica e della cultura sportiva in ambito continentale, con il coinvolgimento diretto del Coni e del Comitato paralimpico italiano.

Ieri, a palazzo Balbi, l'assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari ha rinnovato la convenzione con il presidente di Aces-Europe Gian Francesco Lupattelli sottoscritta anche dai presidenti del Coni regionale, Gianfranco Bardelle, e del comitato veneto del Comitato italiano paralimpico, Ruggero Vilnai, alla presenza del vicepresidente Anci Roberto Pella e delle 'prime cittadine' di Meolo, Loretta Aliprandi, e di Monastier, Paola Moro, che insieme ad Asiago e a San Giovanni Lupatoto condividono il titolo Aces di 'città europee dello sport' per il 2016.

Il protocollo siglato con la Federazione delle città europee dello sport prevede lo sviluppo di iniziative e progetti per il sostegno delle politiche sportive sul territorio come investimento per la salute e la qualità della vita dei cittadini; l'avvio di una rete di contatti e rapporti istituzionali a livello europeo, coinvolgendo le istituzioni locali per la diffusione e la pratica della cultura sportiva; la promozione delle buone pratiche da estendere a livello dell'Unione Europea; e il conferimento di speciali riconoscimenti internazionali denominati "awards". "Con il protocollo d'intesa – ha spiegato l'assessore regionale allo sport, Cristiano Corazzari – definiamo criteri e modalità per individuare le candidature alle onorificenze sportive e per candidare le città a quegli 'awards' che possono costituire titolo preferenziale per l'assegnazione di contributi economici. Ma soprattutto diamo sostegno e linfa alla pratica della cultura sportiva. Il Veneto è già una regione da primato per numero praticanti (quasi due milioni), di società sportive (circa 12 mila) e per risultati agonistici, testimoniati anche dalla presenza di campioni veneti alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro, pari ad oltre il 10 per cento della rappresentativa azzurra. L'adesione alla rete europea delle centomila municipalità dà ulteriore impulso alla promozione sportiva e ci abilita ad accedere ai programmi internazionali e nazionali di sostegno alla pratica sportiva e di investimento nell'impiantistica sportiva".

Arrivano le linee guida per la realizzazione di siti web di Comuni e Regioni. A mettere a punto i nuovi standard è l'Agenzia per l'Italia digitale (Agid). Nell'ambito del percorso intrapreso dall'Agenzia per l'Italia Digitale verso la definizione di servizi online più semplici e orientati alle esigenze dei cittadini sono state pubblicate ieri le linee guida di design per Regioni e Comuni che hanno l'obiettivo di definire standard web di usabilità e design condivisi da tutta la pubblica amministrazione.

Elaborate da AgID e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, le linee guida sono finalizzate a semplificare l'accesso ai servizi, la fruizione delle informazioni e il dialogo tra utente e pubblica amministrazione.

Dopo le amministrazioni centrali che hanno risposto positivamente recependo i principi espressi su design.italia.it, anche Comuni e Regioni hanno ora a disposizione gli elementi progettuali e tecnici per la creazione di siti istituzionali chiari e semplici da usare.

Dopo le amministrazioni centrali anche gli enti locali "hanno ora a disposizione gli elementi progettuali e tecnici per la creazione di siti istituzionali chiari e semplici da usare, grazie a un'identità grafica coerente, un'architettura dell'informazione semplificata e una standardizzazione dei principali elementi che compongono un sito web (interfacce, colori, font)", spiega l'Agid.

L'obiettivo è quindi dare a ogni amministrazione un 'faccia web' simile in modo da facilitare l'accesso dei cittadini ai diversi servizi online. Per l'Agid il vademecum (da ieri online su design.italia.it) "rappresenta uno strumento fondamentale per sollecitare i cittadini all'utilizzo dei servizi online, colmando il divario che ci separa dai principali paesi europei".

di Salvatore Dettori

L'Anci Puglia segnala che, a due mesi dall'entrata in vigore, il nuovo codice nazionale degli appalti sta generando incertezze tra le pubbliche amministrazioni e, di conseguenza, causando una forte riduzione della pubblicazione dei bandi di gara, in attesa che si faccia chiarezza sull'applicazione delle relative norme. Il nuovo testo, infatti, pur perseguendo obiettivi di semplificazione, snellimento dei procedimenti e anticorruzione, inevitabilmente, come sempre accade quando si tratta di novità, sta condizionando l'attività amministrativa dei Comuni e delle loro aggregazioni.

Dopo gli incendi dolosi che ne hanno devastato 600 ettari di vegetazione, nasce il Parco di Pantelleria. "La delibera del Consiglio dei Ministri sullo schema del provvedimento istitutivo del Parco di Pantelleria è la risposta forte, coesa, immediata che le istituzioni danno al tentativo dei piromani di attaccare le risorse ambientali dell'isola", ha commentato il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti al termine di una riunione di quasi due ore dei membri del governo Renzi.

Il 22 giugno a Bruxelles il vicepresidente responsabile per l'Ue dell'Energia, Maros Sefcovic, e l'inviato speciale del segretario generale delle Nazioni Unite per le Città e i cambiamenti climatici, Michael Bloomberg, hanno annunciato il lancio del Patto mondiale dei sindaci per il clima e l'energia. Le due principali iniziative su scala mondiale guidate dalle città sui cambiamenti climatici, il Patto dei sindaci dell'Unione europea e il Compact of Mayors dell'Onu, uniscono le forze per dare vita a una coalizione che sarà attiva nella lotta ai cambiamenti climatici.

Il programma permetterà di ottenere non solo le informazioni e i documenti per i quali esistono già specifici obblighi di pubblicazione, ma anche di accedere ai dati per i quali non vi è l'obbligo di pubblicazione e che l'amministrazione, da ora in poi, dovrà comunque fornire al richiedente.

 

Sito nell'area centro-meridionale della Calabria in provincia di Vibo Valentia, Mongiana è un piccolo comune che deve il suo nome ad un ruscello adiacente alla limitrofa località di Ninfo.

di Walter Tortorela e Giorgia Marinuzzi

Le risorse comunitarie a disposizione dei programmi operativi Fesr e Fse 2014-2020 ammontano a 31,2 miliardi di euro, ma si tratta di una cifra in linea con le programmazioni precedenti? Le regioni e i ministeri gestiscono sempre la stessa mole di finanziamenti? La distribuzione territoriale degli importi segue le proporzioni dei settenni passati? A queste domande risponde il Dipartimento Studi Economia Territoriale di Ifel nella Sesta edizione del rapporto «La dimensione territoriale nelle politiche di coesione», di prossima pubblicazione, che analizza l'impianto dei fondi strutturali in relazione alle dotazioni di risorse comunitarie proprie di ciascun programma operativo dal 2000-2006 al 2014-2020.

La crisi finanziaria degli ultimi anni ha stimolato la nascita di nuovi bisogni soprattutto in ambito sociale, dovuti al peggioramento delle condizioni economiche dei vari Paesi. In questo contesto è stato rivalutato il contributo che la finanza ad impatto sociale può fornire per il riavvio del ciclo economico e per la tutela e la valorizzazione dei beni pubblici e dei beni comuni.

Situato in prossimità della riviera romagnola, Brisighella è un comune collinare della provincia di Ravenna dalle origini assai antiche. Alcune ricerche archeologiche hanno stabilito che i primi nuclei abitativi del luogo risalgono all'Era Neolitica, intercorsa circa 5.000 anni fa e riferita al periodo conclusivo dell'età della pietra.Successivamente, come testimoniano i ritrovamenti di una necropoli avvenuti presso la vicina frazione di San Martino in Gattara, la zona fu colonizzata da popolazioni di origini celtiche che ivi si stabilirono per fondarvi dei villaggi.

di Giorgia Marinuzzi e Walter Tortorella 

Secondo gli ultimi dati relativi alla spesa certificata dai programmi operativi comunitari, il Fondo Sociale Europeo ha raggiunto l'89% della dotazione al 31 dicembre 2015. Un dato incoraggiante in vista della prossima scadenza fissata per fine marzo 2017, termine ultimo per inviare domanda di pagamento alla Commissione.

Pagina 1 di 31

Ricevi la newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle attività del centro, sui cicli di formazione, i seminari e le ultime iniziative. Inserendo il proprio indirizzo di posta elettronica già registrato e cliccando sul tasto cancella è invece possibile cancellare rapidamente la propria iscrizione.

My Twitter Updates

Followers del centro

Muoversi a Roma Luigi Brugnaro AnciLombardia Dario Franceschini ansa_viaggi Servizi ai Comuni Istat